BONUS CASA 2020 : la proroga e le novità

BONUS CASA 2020 : la proroga e le novità

 

La nuova manovra 2020 ha previsto la proroga delle detrazioni fiscali in materia d’interventi di ristrutturazione casa, risparmio energetico e prevenzione antisismica. 

La legge di bilancio ha introdotto inoltre una nuova detrazione IRPEF relativa alla ristrutturazione delle facciate esterne degli edifici il quale comporta un recupero fiscale del 90%.

Sono state confermate le detrazioni spettanti a chi effettua operazioni di ristrutturazione edilizia, risparmio energetico Ecobonus o Sismabonus che variano da un minimo del 50% ad un massimo dell’85% in base al tipo d’intervento. Tali opportunità fiscali hanno riscosso successo nel corso degli anni ed hanno sostenuto molteplici imprese offrenti servizi d’installazione e produzione.

Al momento non verrà ripresentato il bonus verde con la detrazione al 36%.

Bonus ristrutturazione

È prevista una detrazione pari al 50% per una spesa massima di € 96.000 a unità immobiliare estesa per 10 quote annuali, per gli interventi nei condomini sono interessate le parti comuni.

L’ambito applicativo coinvolge anche altri tipi d’intervento come le spese per l’acquisto di mobili avvenute a seguito della ristrutturazione, in tal caso il tetto massimo è pari a € 10.000. Il pagamento deve necessariamente avvenire tramite strumenti di pagamento tracciabili. A tale agevolazione è interessato anche l’acquisto di gradi elettrodomestici.

ECOBONUS

Sono soggetti ad una detrazione che varia dal 50% al 65% gli interventi di risparmio energetico. Il risparmio massimo ottenibile è pari a € 100.000 ed è distribuibile in 10 anni. Sono soggette a tale agevolazione le coibentazioni termiche degli edifici e l’installazione di pannelli solari. In particolare, gli interventi di coibentazioni in condomino raggiungono un vantaggio fiscale (maggiorato) al 75% proporzionalmente al miglioramento della prestazione energetica.

Per quanto riguarda il bonus relativo alle caldaie è consentito fruire della detrazione a condizione che la venga installata una caldaia a condensazione di classe A (detrazione 50%) con eventuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti (detrazione al 65%).

SISMABONUS

Interessa gli edifici siti in zona sismica 1, 2, e 3 e la detrazione irpef varia dal 70% al 75% in base al numero di classi sismiche guadagnate a seguito dell’intervento di miglioramento dell’efficienza energetica, per i condomini le percentuali di detrazione sono incrementate del 10%. La detrazione, applicabile su una spesa massima di 96.000 euro (136.000 per i condomini), è spalmabile in 5 anni. 

Cessione del credito

È consentito, per coloro che effettuano interventi di efficientamento energetico, la cessione del credito a chi realizza i lavori e a loro volta quest’ultimi dovranno applicare uno sconto direttamente in fattura. 

Bonus  facciate

Il nuovo bonus fiscale prevede uno sgravio IRPEF pari al 90% per coloro che ristrutturano facciate di edifici (anche condomini) inoltre le agevolazioni derivanti dalla ristrutturazione degli esterni non sono vincolate ad un limite di spesa. In particolare sono interessati gli interventi finalizzati al recupero e al restauro delle facciate.

 

Tuttavia le novità riguardanti bonus casa 2020 inserite nella manovra fiscale non sono totalmente positive. Difatti la proroga delle detrazioni sulle ristrutturazioni edilizie e l’aggiunta del nuovo bonus facciate sono accompagnate dall’abolizione del bonus giardini e dall’aumento al 26% (anziché del 20%) dell’imposta sostitutiva sulla vendita della prima casa entro i 5 anni.

Dott.ssa Alessandra Zani

alessandra-zani-nexus

Area contabile e fiscale – Cremona

www.nexus-stp.it

Condividi