Aste telematiche: molte le opportunità. Ma come funzionano?

Aste telematiche: molte le opportunità. Ma come funzionano?

Il Legislatore, con l’istituzione del Portale delle vendite pubbliche (Dm 5 dicembre 2017) e conseguentemente con l’introduzione delle aste svolte con modalità telematica, ha dato una grande svolta per quanto riguarda la riduzione di costi e tempi delle procedure esecutive e fallimentari. Ma i più importanti vantaggi riguardano:

  • Maggiore competitività. Chiunque, dotato di PC e di connessione ad Internet, può partecipare all’esperimento di vendita;
  • Maggiore sicurezza. Vi è l’identificazione dei partecipanti e la sicurezza della movimentazione del denaro;
  • Trasparenza di tutte le operazioni. Tutti i soggetti partecipanti all’asta posso verificare simultaneamente tutte le fasi di essa.

Ma passiamo ora ai passaggi operativi per poter partecipare ad un’asta telematica:

  • Sul Portale delle vendite pubbliche sono presenti tutti gli annunci dei beni posti all’asta, e per ognuno di essi è presente l’avviso di vendita e tutta la documentazione riguardante il bene;
  • Per partecipare ad un esperimento di vendita bisogna compilazione il modulo per la presentazione dell’offerta. Il modulo è presente sul sito Portale delle Vendite, in corrispondenza di ogni lotto posto in vendita;
  • Firma ed invio dell’offerta. La firma del modulo dell’offerta si può apporre in due modi: mediante l’utilizzo di una particolare pec predisposta ai soli fini della partecipazione a gare telematiche oppure, più semplicemente, mediante l’utilizzo di una normale pec per la trasmissione del modulo firmato mediante CNS. Una volta firmato il modulo, esso resta salvato nell’area riservata del portale;
  • Versamento della cauzione. Se previsto dall’avviso di vendita, è necessario versare una cauzione, nei tempi e modalità previste dallo stesso;
  • Ora la fase di presentazione dell’offerta è ultimata.

Nell’avviso di vendita viene indicata la data in cui si terrà l’esperimento di vendita e conterrà le regole per lo svolgimento di essa. L’aspetto più importante da tener presente è la modalità di svolgimento dell’asta.

Il Legislatore ha previsto 3 diverse modalità per lo svolgimento delle aste telematiche.

La modalità sincrona, prevede che i rilanci vengono effettuati contemporaneamente in via telematicamente e vi è la partecipazione simultanea del referente della procedura e di tutti gli offerenti. Nella modalità asincrona, i rilanci vengono effettuati in via telematica ma viene concesso un determinato lasso temporale, e non vi è la simultanea partecipazione del referente della procedura e di tutti gli offerenti. Ed infine, con la modalità sincrona mista è possibile partecipare alla gara d’asta con la presentazione sia di offerte in modalità telematica sia in modalità cartacea (nelle modalità predisposte dall’avviso di vendita).

Si sottolinea che sul Portale delle vendite, sono disponibili numerose guide molto utili per conoscere nei dettagli tutte le novità introdotte dal Legislatore.

Condividi